giovedì, ottobre 23, 2014

Steve Albini non ha mai chiesto royalties per gli album che ha prodotto (compreso In Utero)


Quanto abbiamo invidiato Hugh Grant, che in About a Boy se la spassava (senza dover lavorare) grazie alle royalties di una canzoncina scritta molti anni prima da suo padre? Nell'era digitale, oggi, le royalties musicali si sono probabilmente ridotte parecchio: di certo quelle provenienti dalle languenti vendite discografiche, mentre forse tengono quelle da tv e radio. Comunque, c'è chi non ha mai chiesto royalties  - anche se avrebbe potuto - pretendendo invece di essere pagato sempre solo per il lavoro del momento, come un falegname o un idraulico. È Steve Albini, produttore di centinaia di album, tra cui almeno uno - In Utero dei Nirvana - che probabilmente gli avrebbe garantito per molti anni una rendita non troppo distante da quella di Hugh Grant.
“Normally bands would be paying a royalty to the producer. From an ethical standpoint I think it’s an untenable position for me to say to a band that i’m going to work for you for a couple of weeks and then for the rest of your fucking lives you’re going to pay me a tribute.” (da Digital Music News)
Il meccanismo delle royalties è inevitabilmente legato alla progressiva estensione del copyright (che in origine non poteva superare i 28 anni). Ed è in effetti una prerogativa del lavoro intellettuale: nessun meccanico, idraulico o insegnante - per fortuna! - ti chiede royalties per un lavoro svolto in passato. Giusto i politici hanno trovato il modo di garantirsi una solida remunerazione futura. Peccato che nel mondo della creatività i principali beneficiari di questo meccanismo spesso siano gli intermediari (produttori, editori), gli eredi, chi riesce a mettere mano su una porzione di diritti. Mi sembra una delle tante ragioni per cui sarebbe anche più etico tornare a una durata del copyright/diritto d'autore simile a quella originale (e comunque non superiore alla vita del reale autore delle opere).

mercoledì, ottobre 22, 2014

Fantacalcio: la formazione perfetta del 7° turno di Serie A


Keisuke Honda non si ferma più. Grazie ai due gol segnati domenica a Verona, il centrocampista rossonero entra per la quinta volta (su sette giornate) nella Top 11 del campionato, tornando leader solitario della classifica per giocatori. Tra i tredici Top 11 di questa settimana (due ruoli sono ex aequo), solo il difensore dell'Empoli Lorenzo Tonelli e gli attaccanti Paulo Dybala (Palermo) e José María Callejón (Napoli, top player di giornata) erano già entrati in formazione nelle precedenti settimane. Tutti gli altri sono al battesimo in Top 11. Compresi i due portieri ex-aequo (Christian Abbiati del Milan e Morgan De Sanctis della Roma), che confermano la curiosa varietà di questo inizio campionato tra i numeri 1: sette giornate, otto portieri diversi. Tra le squadre, il Milan prende il largo mentre il Cesena rimane al palo.

Ricordando che qui sono spiegate le modalità di calcolo dei punteggi, ecco la formazione perfetta della settimana. 

Serie A - Giornata 7
LA FORMAZIONE PERFETTA (3-4-3)

ABBIATI (Milan) / DE SANCTIS (Roma)
6,17

GONZALEZ (Palermo)
10
AVELAR (Cagliari)
9,83
TONELLI (Empoli)
9,33

HONDA (Milan)
13,17
HERNANES (Inter)
9,83
LULIC (Lazio)
9,83
GUARIN (Inter) / OBIANG (Sampdoria)
9,67

CALLEJON (Napoli)
13,50
DYBALA (Palermo)
11,17
TOTTI (Roma)
11,00

Totale punti: 113,50


STATISTICHE

Classifica giocatori (dall'inizio del campionato)
HONDA (Milan): 5 presenze
TEVEZ (Juventus): 4 presenze
PUCCIARELLI (Empoli): 3 presenze
TONELLI (Empoli), LICHTSTEINER (Juventus), CANDREVA (Lazio), ABATE (Milan), MENEZ (Milan), CALLEJON (Napoli), DYBALA (Palermo), FLORENZI (Roma), GASTALDELLO (Sampdoria), DI NATALE (Udinese), IONITA (Verona): 2 presenze

Classifica squadre (dall'inizio del campionato)
MILAN: 12 presenze
JUVENTUS: 9 presenze
ROMA: 7 presenze
EMPOLI, INTER, LAZIO: 6 presenze
PALERMO: 5 presenze
FIORENTINA, NAPOLI, SAMPDORIA, UDINESE: 4 presenze
PARMA, VERONA: 3 presenze
ATALANTA, CAGLIARI: 2 presenze
CHIEVO, GENOA, SASSUOLO, TORINO: 1 presenza
CESENA: 0 presenze



lunedì, ottobre 20, 2014

LaStampa.it weekly (13-19 ottobre 2014)

Quattro articoli usciti la scorsa settimana su LaStampa.it, due nella sezione Digita Musica e due in tecnologia. Si parla della residency di Michael Stipe presso la New York University, della guerra delle cuffie musicali esplosa nella NFL e di due appuntamenti della View Conference di Torino, il festival che non dovrebbe mancare nell'agenda degli appassionati di animazione e grafica digitale (ancora meglio se studenti in scuole di cinema, informatica o al Politecnico). 

14 ottobre 2014
MICHAEL STIPE ARTISTA E PROFESSORE CONTRO IL CINISMO DI INTERNET (digita musica)

16 ottobre 2014
TRA BRAINWRITER E BRACCIA BIONICHE, IL LATO BUONO DELLA TECNOLOGIA (tecnologia)


16 ottobre 2014
QUELLA GUERRA TRA LE CUFFIE MUSICALI NELLA NFL (digita musica)


18 ottobre 2014
TRA TECNOLOGIA E INTERATTIVITÀ, DOVE VA LA NARRAZIONE? (tecnologia)

sabato, ottobre 18, 2014

Spotirama Weekly (BBC6 New Music)

Questa settimana solo una playlist Spotify su Spotirama: l'aggiornamento di BBC6 New Music, con nuove entrate di Jack White, Kasabian, Anna Calvi, Carl Barat, Hookworms e Kendrick Lamar. Aggiornamento importante, però: per la prima volta nella sua quasi annuale storia, la playlist ha superato i 500 followers.

venerdì, ottobre 17, 2014

Quel che vogliamo dalla tecnologia

 Gli aeroplani hanno ampliato i miei orizzonti; i libri mi hanno aperto la mente; gli antibiotici mi hanno salvato la vita; la fotografia ha acceso la mia creatività. Persino la motosega, che può tagliare di netto dei nodi troppo duri per un'accetta, ha instillato in me un senso di riverenza per la bellezza e la forza del legno come nient'altro al mondo avrebbe potuto fare.
(da Quello che vuole la tecnologia, Kevin Kelly, Codice Edizioni, 2011, pag.4)
Può darsi che sia l'unico paragrafo del libro di Kelly con cui sarò d'accordo, ma suggerisce un'idea forte: la tecnologia dovrebbe migliorarci. Aiutarci a superare gli ostacoli, accrescere le conoscenze, farci vivere meglio. Per molto tempo anche Internet è servita a questo. Da qualche anno però ci siamo seduti: non ci rivolgiamo più alla tecnologia in cerca di un miglioramento, ma ci limitiamo a lasciare che la sua alluvione riempia gli interstizi del nostro tempo. E lei, con il potere della moltiplicazione digitale, la seduzione del social e l'interesse delle aziende, lo fa bene. Fin troppo. Guardandosi attorno, spesso si ha l'impressione che il grande sogno di Internet sia finito in un vortice di Facebook, Candy Crush Saga e WhatsApp. Dal quale è sempre più difficile uscire (e quando si esce, ci si sente meglio o peggio di prima?). Alla maggioranza delle persone può darsi che vada bene così, ma le voci degli insoddisfatti iniziano a farsi coro. Bisogna recuperare il giusto rapporto con la tecnologia, a cominciare dalla qualità/quantità della comunicazione e dell'informazione: sia quella che produciamo che quella che consumiamo. Senza premere il bottone off (tra l'altro, ormai sepolto sotto le notifiche), ma riprendendo il controllo e rialzando gli occhi dallo schermo.   

lunedì, ottobre 13, 2014

Targhe Tenco 2014 - Le playlist Spotify con brani e album nominati


A voler essere generosi, quest'anno ho dedicato alla musica italiana più o meno il 5% dei miei ascolti. Troppo poco: è giunto il momento di rimediare.

Sono state pubblicate le liste complete delle candidature alle Targhe Tenco 2014, riconoscimento annuale (assegnato dal 1984) alla miglior musica italiana "di qualità". Sono suddivise in cinque sezioni: miglior album, miglior album in dialetto, miglior opera prima, miglior interprete di canzoni non proprie e miglior canzone

Ho pensato che fosse cosa buona e giusta raccoglierle in altrettante playlist su Spotify. Le pubblicherò tutte su questa pagina, utilizzando la formula tipica di Spotirama: prima la playlist, poi l'elenco dei brani e degli album (quelli barrati non sono disponibili su Spotify, ma voi eventuali giurati che capitate da queste parti non fate i birbanti: ascoltate tutto). Buon ascolto.


TARGHE TENCO 2014 - MIGLIOR ALBUM DELL'ANNO
(nomination, 46 album disponibili su 48, segui la playlist)


Altera - I Love Freak
Bandabardò - L'improbabile
Samuele Bersani - Nuvola numero nove
Alessio Bonomo - Tra i confini di un’era
Brunori Sas - Il cammino di Santiago in taxi
Caparezza - Museica
Nicolò Carnesi - Ho una galassia nell‘armadio
Mario Castelnuovo - Musica per un incendio
Cordepazze - L’arte della fuga
Cesare Cremonini - Logico
Edoardo De Angelis - Non ammazzate Anna
Dente - Almanacco del giorno prima
Diaframma - Preso nel vortice
Giuliano Dottori - L'arte della guerra. Vol. 1
Filarmonica Municipale Lacrisi - L’educazione artistica
Eugenio Finardi - Fibrillante
Alessandro Fiori - Cascata
Francesco Forni e Ilaria Graziano - Come 2 Me
Giancarlo Frigieri - Distacco
Michele Gazich - Una storia d’amore e di sangue
Cristiano Godano e Giancarlo Onorato - Ex Live
I Cani - Glamour
Il Pan del Diavolo - FolkRockaBoom
Enzo Jannacci - L'artista
La Metralli - Qualche grammo di gravità
Massimiliano La Rocca - Qualcuno stanotte
Le Luci Della Centrale Elettrica - Costellazioni
Cesare Malfatti - Una mia distrazione + 2
Mannarino - Al Monte
Massimo Volume - Aspettando i barbari
Nada - Occupo poco spazio
Nobraino - L'ultimo dei Nobraino
Non Voglio Che Clara - L'amore fin che dura
Pacifico - In cosa credi. Canzoni nascoste n.1
Susanna Parigi - Apnea
Pippo Pollina - L’appartenenza
Daniele Ronda - La rivoluzione
Ivan Segreto - Integra
Riccardo Sinigallia - Per tutti
The Niro - 1969
Carmine Torchia - Bene
Davide Tosches - Luci della città distante
Roberto Vecchioni - Io non appartengo più
Virginiana Miller - Venga il regno
Peppe Voltarelli - Lamentarsi come ipotesi
Yo Yo Mundi e Andrea Pierdicca - La solitudine dell’ape
Zen Circus - Canzoni contro la natura
Zibba & Almalibre - Senza pensare all’estate


TARGHE TENCO 2014 - MIGLIORE CANZONE DELL'ANNO
(nomination, 47 brani disponibili su 49, segui la playlist)


3 Fingers - Guitar Ingresso
Franco Battiato e Antony - Del suo veloce volo
Samuele Bersani - En e Xanax
Betti Barsantini - Dissocial Network
Brunori Sas - Kurt Cobain
Caparezza - Mica Van Gogh
Pierpaolo Capovilla - Dove vai
Mario Castelnuovo - Annie Lamour
Cesare Cremonini - Logico #1
Cristiano De André - Il cielo è vuoto
Dente - Invece tu
Diodato - Babilonia
Egokid - Il re muore
Fabi / Silvestri / Gazzè - L'amore non esiste
Piergiorgio Faraglia - L'uomo nero
Eugenio Finardi - Le donne piangono in macchina
Eugenio Finardi - Lei s'illumina
Galoni - Carta da parati
Filippo Graziani - Le cose belle
I Cani - Come Vera Nabokov
Il Pan del Diavolo - FolkRockaBoom
Enzo Jannacci feat. J-Ax - Desolato
Giacomo Lariccia - Sessanta sacchi di carbone
Le Luci della Centrale Elettrica - I destini generali
Lo Stato Sociale - C'eravamo tanto sbagliati
Mannarino - Malamor
Stefano Marelli - Immobile
Marta sui Tubi e Franco Battiato - Salva gente
Massaroni Pianoforti - Carlo
Massimo Volume - Dio delle zecche
Massimo Volume - La cena
Mina - La palla è rotonda
Pietra Montecorvino - Esagerata
Nada - Occupo poco spazio
Nobraino - Bigamionista
Non Voglio Che Clara - Le mogli
Pacifico - In cosa credi
Susanna Parigi - Donne esoteriche
Perturbazione - L’unica
Daniele Ronda - La rivoluzione
Vasco Rossi - Dannate nuvole
Riccardo Sinigallia - Prima di andare via
Davide Van De Sfroos - Goga e Magoga
Roberto Vecchioni - Io non appartengo più
Virginiana Miller - Anni di piombo
Virginiana Miller - Lettera di San Paolo agli operai
Virginiana Miller - Tutti i santi giorni
Zen Circus - Viva
Zibba - Senza di te


TARGHE TENCO 2014 - MIGLIOR ALBUM IN DIALETTO
(nomination, 26 album disponibili su 33, segui la playlist)



99 Posse - Curre curre guagliò 2.0
Agricantus - Turnari
Enzo Avitabile - Music life O.s.t.
Antonio Castrignanò - Fomenta
Valeria Cimò - Terramadonna
Contrada Lorì - Doman l’è festa
Francesco Di Bella - Francesco Di Bella & Ballads Cafè
Mimmo Epifani - Pe’ i ndò
Foja - Dimane torna ‘o sole
Enzo Gragnaniello - Live
Giancarlo Guerrieri - Pazzu
Il Muro del Canto - Ancora ridi
Francesca Incudine - Iettavuci (solo un brano)
Lassociazione - Libere correnti dorsali
Canio Loguercio - Amaro Ammore
Canio Loguercio - Canzoni sussurrate lo-fi
Lou Tapage - Finisterre
Luca Maciacchini - Quando eravamo quasi nemici
Mascarimirì - Tam!
Gianni Pellegrini - Ferlizze
Matilde Politi e Compagnia Bella - Vacanti sugnu china
Pupi di Surfaro - Suttaterra
Radicanto - Oltremare
Luca Rossi - Pulecenella love
Rua Port'Alba - Storia di uno
Sossio Banda - Sugne
Sud Sound System - Sta tornu
Taranproject Mimmo Cavallaro & Cosimo Papandrea - Sonu
Adriano Tarullo - Anch'io voglio la mia auto blues
Valeria Tron & Joglar - Leve les yeux
Unavantaluna - Isula ranni
Davide Van De Sfroos - Goga e Magoga
Loris Vescovo-  Peninsolâti


TARGHE TENCO 2014 - MIGLIOR ALBUM OPERA PRIMA
(nomination, 32 album disponibili su 37, segui la playlist)


Angelica Mente - Inverno rosso – Inverno blu
Alessio Arena - Bestiari(o) familiar(e)
Bardamu - Asa Nisi Masa
Betti Barsantini - Betti Barsantini
Dario Buccino - La costrizione della nudità
Pierpaolo Capovilla - Obtorto collo
Marcello Capozzi - Sciopero
Claudia Cestoni - La casa di Claudia
Luca D’Aversa - Luca D’Aversa
Paola Donzella - Confine
Serena Finatti - Serena più che mai
Leo Folgori - Vieni via
Gli Amanti - Strade e santi
Filippo Graziani - Le cose belle
Il Vocifero - Amorte
Domenico Imperato - Postura libera
I Viaggi di Jules - Entronauta
Johann Sebastian Punk - More Lovely And More Temperate
La Rappresentante di Lista - (Per la) via di casa
Levante - Manuale distruzione
Lo Sburla - I masochisti
Ylenia Lucisano - Piccolo universo
Michele Mainardi - Senza convenzioni
Manupuma - Manupuma
Stefano Marelli - Facile o felice
Davide Matrisciano - Il profumo dei fiori secchi
Carlo Mercadante - 7 briciole lungo la strada
Molla - Prendi Fiato
Moostroo - Moostroo
Na Isna - Un dio furioso
Sabrina Napoleone - La parte migliore
Niggaradio - Na storia
Punto e Virgola - L'uomo dei tuoi sogni
Cassandra Raffaele - La valigia con le scarpe
SiVa - Argomenti che non vi interessano, scritti con i piedi
Agnese Valle - Anche oggi piove forte…
Ilaria Viola - Giochi di parole


TARGHE TENCO 2014 - MIGLIOR INTERPRETE DI CANZONI NON PROPRIE
(nomination, 21 album disponibili su 29, segui la playlist)


Renzo Arbore & The Arboriginals - My American Way
Giuliana Bergamaschi - Tropico italiano
Luca Bonaffini - Sette volte Bertoli
Carlone / Li Calzi / Righeira - Italiani
Andrea Celeste - Se stasera sono qui
Beppe Chierici - La cattiva erba
Fausto Cigliano e Gabriella Pascale - Silenzio cantatore
Chiara Civello - Canzoni
Barbara Errico - Sentimentale. Dedicato a Lelio Luttazzi
Fratelli di Soledad - Salviamo il salvabile. Atto II
Giovanardi / Cotto / Curallo - Chelsea Hotel
Patrizia Laquidara - Cara
L'Orchestraccia Sona - Orchestraccia sona
Mango - L’amore è invisibile
Fiorella Mannoia - A te
Mirco Menna - Io, Domenico e tu
Mina - Selfie
Pietra Montecorvino - Esagerata
Orchestra Bottoni - Orchestra Bottoni Live
Gino Paoli e Danilo Rea - Napoli con amore
Susanna Parigi - Il saltimbanco e la luna
Alberto Patrucco e Andrea Mirò - Segni (e) particolari
Punkreas - Radio Punkreas
Raiz e Fausto Mesolella - Dago Red
Massimo Ranieri - Senza 'na ragione
Roberta Rossi e Daniele Bazzanti - Mi sono innamorata di Tenco
Saluti da Saturno - Shaloma locomotiva
Danila Satragno - Christmas in Jazz
Saya 5et - Ho un pinguino nella scarpa


domenica, ottobre 12, 2014

Spotirama Weekly (BBC6 New Music, John Lennon Top 20 Songs, Neil Young Top 100 Songs)

Le playlist Spotify pubblicate questa settimana su Spotirama:

Consueto aggiornamento della playlist basata sulle selezioni settimanali di BBC Radio 6. Le new entry sono Alvvays (foto), St. Vincent, Alvvays, Damon Albarn, Interpol, Real Estate, Young Fathers and Kindness.

L'intera discografia di John Lennon è stata resa disponibile su Spotify (mentre quella dei Beatles rimane off limits). Qui c'è una Top 20 in versione "crowdsourced", cioè basata sulla combinazione di 12 singole classifiche che ho trovato online. La prima posizione non è una sorpresa. 

È invece piuttosto sorprendente la #1 di questa classifica pubblicata a inizio anno in un numero speciale di Rolling Stone. Una bella selezione della sterminata carriera di Neil Young, comprese alcune tracce dei periodi Buffalo Springfield e CSNY. 


LaStampa.it weekly (6-12 ottobre 2014)

I due articoli pubblicati questa settimana su Digita Musica, la rubrica di musica e tecnologia che curo su LaStampa.it: il primo è un'intervista a Eliot Van Buskirk, ex-giornalista di Wired e CNET e oggi responsabile del sito Spotify Insights, sul quale va a caccia delle storie e delle tendenze più interessanti che emergono dai dati d'ascolto del servizio in streaming. Un format molto interessante di nuova narrazione, in cui si incrociano modelli di data journalism e blog aziendale. Il secondo è invece dedicato ai primi dati resi pubblici da Apple sulla distribuzione gratuita su iTunes di Songs of Innocence, il nuovo album degli U2.

8 ottobre 2014


10 ottobre 2014